Pagina precedente

Intensivo sull’Essere consapevole

  Quanto siamo presenti in ciò che facciamo, giorno per giorno, momento per momento nella nostra vita? Se non lo siamo a sufficienza, allora inizia uno strano male interiore, un certo male di vivere, una certa sofferenza. Speriamo di colmarla cambiando il partner, cambiando lavoro, cambiando città. Sono palliativi, il cambio spesso necessita di essere più radicale.

Quando ciò che facciamo ci serve per essere felici domani, per quando andremo in vacanza, per quando andremo in pensione, per quando ci promuoveranno sul posto di lavoro, per quando avremo raggiunto il prossimo milione di euro, avremo un effetto: saremo costantemente insoddisfatti, infelici. L’unico istante di tempo che esiste, l’Adesso, scivola via nell’aspettativa di un benessere futuro.


L’Intensivo sull’essere consapevole ha un solo fine e un solo scopo: permettere di scoprire chi, nella nostra essenza, siamo.


Questa scoperta produce una profonda trasformazione esistenziale: scoprire la nostra vera natura può capovolgere la nostra filosofia di vita. Può accendere l’entusiasmo e permettere che si faccia largo in noi una sensazione soggettiva e immotivata di felicità.
Da migliaia di anni esistono dei cercatori di verità. L’Intensivo è per chi ha il coraggio, l’entusiasmo e la voglia di ricercare e conoscere sé stesso, l’altro, la vita nel mondo d’oggi.
Divisi dalle ideologie, dalle diverse religioni, dalle diverse tradizioni culturali, dai mezzi di distrazione di massa, molti esseri umani soffrono la perdita di un centro. Cerchiamo fuori qualcosa che non si trova all’esterno.


L’Intensivo sull’Essere Consapevole è apartitico, areligioso e non ha lo scopo di costruire alcuna ideologia nella persona. Ha una sola ambizione: che attraverso una profonda auto esplorazione l’individuo possa conoscersi.


Nel corso dei 3 giorni di ricerca molti limiti personali vengono affrontati, superati e trascesi permettendo alla persona di accedere a una nuova e più matura consapevolezza di sé, dell’altro, della vita.

 

Trenta raggi convergono verso il mozzo,
ma è il foro centrale che rende utile la ruota.
Plasmiamo la creta per formare un recipiente,
ma è la cavità interna che lo rende utile.
Apriamo porte e finestre nelle pareti di una casa: sono queste aperture che rendono utile la casa. Perciò il pieno è utile,
ma l’utilità essenziale appartiene al vuoto.

Laozi

Tu, anima sublime e sublime creatura, che partecipi della natura divina, perché cercare al di fuori ciò che è in te, più te stessa di te?

S.Agostino

Ogni essere contiene in sé stesso la totalità del mondo intelligibile. Di conseguenza la totalità è ovunque. Ciascuno è questa totalità e la totalità e ciascuno. L’uomo, tale qual’è ora, ha cessato di essere la totalità. Ma non appena cessa d’essere una persona distinta, egli s’eleva e penetra nella totalità del mondo.

Plotino

 

Il più eccellente Jihad (lo sforzo sulla via di Allah) è quello per conquistare sé stessi.

Maometto

Ci sono solo due errori che si possono fare nel cammino verso il vero: non andare fino in fondo e non iniziare.

Buddha

Corso su licenza del